Amministratore

Amministratore

Vaccarino: “E’ necessario sostenere le imprese”

Il perdurare della crisi pandemica e le nuove restrizioni varate dal Consiglio dei Ministri rendono indispensabile un ulteriore intervento di tregua fiscale. CNA sollecita il Governo a prorogare la sospensione dei termini di pagamento delle cartelle esattoriali e degli avvisi bonari per scongiurare un’ulteriore tegola su milioni di attività già stremate dalla profonda crisi economica.

La Confederazione, inoltre, chiede che al finire del periodo di sospensione sia prevista la possibilità di versare le somme dovute tramite una congrua rateizzazione.

“Davanti a noi ci sono ancora mesi molto difficili – afferma il presidente della CNA, Daniele Vaccarino – è necessario, tanto più alla luce della crisi di Governo, sostenere il tessuto produttivo con misure efficaci per evitare di cancellare migliaia di imprese che stanno facendo sforzi straordinari”.

Letto 84 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto:

Confermato dal Governo, il 7 Gennaio 2021 le Scuole Superiori torneranno alla didattica in presenza.
“In sicurezza”, cosi` e` stato detto perche` i ragazzi entreranno in orari scaglionati  prima al 50% e dopo una settimana al 75%.

“In sicurezza” ? Era stato promesso cosi` anche a Settembre, dopo che per mesi i poveri Dirigenti Scolastici e i loro collaboratori avevano perso le ferie estive per misurare fino all`ultimo centimetro aule e saloni dove posizionare i famosi “banchi a rotelle”.

Era servito a molto ? Non tanto, si direbbe dai risultati, visto che dopo poco piu` di un mese, a Ottobre, i banchi erano al loro posto, ma i ragazzi erano tornati a casa per collegarsi con la “Didattica a Distanza”.

Errare humanum est, perseverare diabolicum” , diceva la mia insegnante di Latino !

Vogliamo ricominciare con la solita pantomima ? Con l`attuale situazione dei contagi (accelerati peraltro dalla variante “inglese” del virus) non c`e` dubbio che entro poche settimane ci troveremo ancora nella situazione di Ottobre.

Cosa succedera` appena un insegnante o un allievo saranno di nuovo contagiati ? Sovraccarichiamo il sistema sanitario, gia` alle prese con l`organizzazione della “vaccinazione di massa”, di altre migliaia di “tamponamenti”, con classi chiuse, insegnanti a casa, altri a scuola a loro rischio e pericolo, nel caos piu` totale ?

SIAMO STUFI DI ESSERE PRESI IN GIRO !

Se vogliamo veramente riaprire la Scuola in sicurezza, e non solo a chiacchere, la soluzione c`e` ed e` a portata di mano: continuiamo ancora per un mese con la Didattica a Distanza, almeno per le Scuole Superiori, e nel frattempo VACCINIAMO SUBITO GLI INSEGNANTI , di ogni ordine e grado, compresi ATA e Dirigenti.

Siamo all`incirca mezzo milione di operatori scolastici (corrispondenti all`incirca a un carico settimanale della PFIZER) per lo piu` mediamente di eta` avanzata (l`eta` media degli insegnanti e` di 55-60 anni) non ci vuole molto a vaccinarci, insieme naturalmente, agli operatori sanitari piu` esposti nella lotta al virus.

A meta` Febbraio, una volta vaccinati anche con la seconda dose, torneremmo a scuola per completare l`anno scolastico in una situazione di molta maggiore tranquillita` e sicurezza.

Gli allievi, essendo generalmente molto giovani e quindi statisticamente meno esposti alle possibili conseguenze drammatiche del coronavirus, potrebbero vaccinarsi anche piu` avanti, ma i loro insegnanti dovrebbero vaccinarsi SUBITO (non quest`estate, come ridicolmente previsto)!

Mi auguro che questa proposta, dettata unicamente dal buonsenso, sia raccolta da TUTTI gli organismi sindacali presenti nella Scuola, CGIL CISL UIL, ma anche ANIEF, GILDA, COBAS, SNALS  e altri, oltre che naturalmente dal Ministero della Pubblica Istruzione e dagli organismi dirigenti.

Questa e` l`unica soluzione, tutto il resto sono vuote e “diaboliche” chiacchere.

Grazie per l`attenzione, mando questo appello tramite tutti i canali di comunicazione possibili.

ENRICO BARONCELLI

Insegnante di Scuola Superiore in un Istituto Tecnico di Lecco e Giornalista

INTROBIO (LC)

email : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
sito internet: www.leucensia.it

cell. e whatsapp: 333.6962367

pagina facebook: Leucensia-Leccoprovincia

twitter: @enbaronce

 

Letto 111 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto:
Mercoledì, 23 Dicembre 2020 07:06

CNA: AGENDA FOTOGRAFICA

Volevo segnalarvi che anche quest’anno Cna omaggia le imprese associate con l’Agenda 2021 (che spero sia giunta fino alla tua scrivania!).

Si tratta di un prodotto che ormai è entrato nella tradizione del Natale per le imprese anche perché ospita in copertina ogni anno la firma di un grande fotografo associato.
Tra questi: Carlo Pozzoni, Ferdinando Scianna, Gin Angri, Pierpaolo Perretta, Enrico Cano, Franco Ceriani.

Quest’anno tocca a Davide Cerati, professionista con studio a Mariano Comense che con l’opera “NITIDO_29” ben rappresenta lo slogan “Cna sempre in movimento”.

“Quello della copertina dell’anno prossimo vuole essere un monito al dinamismo che anche quest’anno di immobilismo forzato ha contraddistinto la nostra associazione- spiega il Segretario Generale Ivano Brambilla – Mentre tutti sono stati costretti a fermarsi, noi abbiamo riaffermato in modo forte e concreto, la nostra azione a tutela delle imprese. Noi non ci siamo fermati, abbiamo modificato il nostro modo di lavorare ma siamo sempre stati al fianco delle imprese associate. Cna è sempre in movimento”.

“La consuetudine di pubblicare un’immagine artistica di un professionista in copertina è diventata ormai tradizione – specifica Franco Ceriani, Presidente Cna Comunicazione – Il messaggio che vogliamo lanciare è che il fotografo fa la differenza. In un’epoca in cui tutti possono accedere agli strumenti digitali e possono improvvisarsi fotografi, il professionista non solo scatta fotografie ma realizza opere d’arte e prodotti veramente di altissima qualità. Colgo l’occasione per dare un’anticipazione: a gennaio 2021 verrà pubblicato un libro fotografico in cui viene raccontato il lockdown come lo hanno vissuto gli imprenditori del nostro territorio attraverso l’obiettivo dei fotografi professionisti”.

Letto 88 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto:

Una presa di posizione trasversale tra consiglieri comunali di maggioranza e minoranza ha portato ieri
sera, appena dopo un anno e mezzo dalla sua elezione, al dimissionamento del Sindaco Piergiovanni
Montanelli.
Fatte salve alcune perplessità sulla intrecciata composizione politico-amministrativa dei 7 consiglieri
che hanno fatto decadere il Sindaco, noi che abbiamo sempre fatto opposizione costruttiva, benché
sempre ignorati dal primo cittadino Montanelli, non ci sentiamo di andare oltre la presa d’atto.
Certo è che il Sindaco defenestrato non è vittima di una congiura di palazzo, ma solo un Sindaco che
ha perso,secondo noi, contatto con molte problematiche che attengono ai cittadini galbiatesi.
Ora però bisogna abbozzare quelle risposte che Montanelli non ha saputo dare, a partire da un
coinvolgimento di partecipazione diretta, prima di ogni decisione importante, dei cittadini e delle loro
organizzazioni.

Galbiate ha bisogno di una amministrazione comunale e della guida che merita, perché è una
comunità che per il suo civismo merita moltissimo.
Per questo, ferma restante la nostra precondizione di ogni stop alle forze e soggettività di destra, noi
cercheremo di dare il nostro contributo per costruire una proposta politico-programmatica per le
elezioni necessarie al rinnovo del Consiglio Comunale e per una candidatura a Sindaco.
In sostanza oltre alla gestione pubblica dei” beni comuni” ed in particolare di Villa Serena, quello che
proponiamo, senza chiedere a nessuno di lasciare la propria storia, è un lavoro a rete, una pluralità di
pensieri e proposte di cose concrete da fare, per riprendere il filo dei bisogni della gente e andare loro
incontro, avendo anche il coraggio di proporre cose nuove e diverse dal passato, per rendere più
vivibile, più giusta ed equa la Galbiate di oggi e del futuro.

per Sinistra Lavoro di Galbiate
Francesco Coniglione

Letto 96 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto:
Domenica, 06 Dicembre 2020 07:39

IL DIARIO DI NATALE A LECCO

Un calendario eventi speciale, nel pieno rispetto delle normative anti-covid, quello
presentato nel corso della conferenza stampa online del Comune di Lecco di questa
mattina, così come speciale è il periodo storico che il Paese sta attraversando, un periodo
che impone scelte obbligate, anche in momento di attesa e di ulteriore attenzione ai
bisogni di tutti, come quello natalizio.

Un pacchetto di proposte rivolte alle varie fasce d’età e un’attenzione particolare a tutti i
rioni della città. Dentro il DIARIO DI NATALE l’amministrazione comunale intende
esprimere la propria vicinanza a ciascun cittadino, nella consapevolezza della straordinarietà di questo 2020.

La responsabilità di evitare quanto più possibile gli assembramenti impone una
programmazione oculata delle proposte da offrire alla cittadinanza, per un Natale più
intimo, ma non meno condiviso.
E sa de un lato l’arte lancerà il suo consueto messaggio di bellezza e speranza con le
mostre e le collezioni ospitate presso i poli museali cittadini, e soprattutto attraverso la
seconda attesa edizione di “Un capolavoro per Lecco”, che verrà inaugurata, seppur
virtualmente, proprio domani sabato 5 dicembre, dall’altro una delle grandi novità pensate
per queste festività porterà in centro città e in alcuni rioni un video-racconto dedicato a
tutte le associazioni e alle persone che hanno compartecipato a contrastare la solitudine e
la paura dei mesi più difficili di questo anno.

Proponiamo alla città Il Viaggio della Gratitudine – ha raccontato il sindaco Mauro
Gattinoni – come gesto per restituire a ciascun cittadino la bellezza e la generosità di
tantissime persone che hanno dedicato tempo ed energie agli altri: mettiamo in piazza
l’eccellenza lecchese per far emergere il volto energico e risoluto della nostra comunità”.
IL VIAGGIO DELLA GRATITUDINE (vedi scheda) avrà un punto di visione stabile in
piazza Garibaldi e un innovativo sistema mobile di proiezione che verrà posizionato in
modo temporaneo nei vari rioni: “ Vogliamo dare un segnale di vicinanza alle famiglie e
anche alle attività commerciali – ha sottolineato l’assessore all’attrattività territoriale
Giovanni Cattaneo – portando queste immagini in tutti i rioni della città. Un segno di
attenzione per tutte quelle persone che non possono muoversi troppo da casa per le
restrizioni del DPCM e che invece potranno scoprire i protagonisti di questo racconto nella
piazzetta sotto casa”.

Per lo stesso motivo il Diario di Natale si popola anche di un’altra iniziativa dedicata ai
rioni: IL MANTO DI STELLE consentirà, a partire dal 10 dicembre, l’illuminazione di 14
luoghi significativi della città (vedi elenco), dando luce e colori sia ad alcuni edifici
storici e culturali sia ad alcune scuole, in segno di riconoscenza per il grande lavoro svolto
da dirigenti, insegnanti e famiglie in questi mesi di didattica a distanza. L’iniziativa è
possibile grazie alla collaborazione con LTM, Lecchese Turismo Manifestazioni.
Tra le proposte natalizie 2020 ha preso il via con il mese di dicembre l’inedito
CALENDARIO DI NATALE” del Comune di Lecco, con la quale l'Amministrazione
comunale intende far sentire la propria vicinanza in particolar modo alle famiglie e ai
bambini, in un Natale che si preannuncia diverso, ma non meno speciale. Racconti
quotidiani fatti di nuove storie, ideate, scritte e donate al Comune di Lecco per questa
iniziativa da autori del nostro territorio e non solo.
Non sono mancate, come ogni anno, l’installazione natalizia dell’albero in piazza Garibaldi
e le offerte bibliografiche in occasione del Natale a cura della Biblioteca civica così come
numerose saranno le conferenze e gli approfondimenti social sul nostro patrimonio
culturale.Ai più piccoli è dedicata infine una nuova iniziativa, che si propone di coinvolgere,
incuriosire ed entusiasmare come solo... i maghi sanno fare: LA SCATOLA DELLA FELICITÀ.
Si tratta di un evento online programmato sul canale YouTube del Comune per il 23
dicembre e il 3 gennaio 2021: due momenti di performance durante il periodo delle feste
natalizie, con i quali l’amministrazione comunale si propone di raggiungere le case, le
cucine e i salotti dei lecchesi mescolando la novità della magia a distanza con il rispetto
delle normative indicate dai DPCM.

VIAGGIO DELLA GRATITUDINE / Associazioni coinvolte:

Comitato Chiuso
Centro ascolto Sicomoro - Belledo
Circolo Arci Promessi sposi
Associazione San Vincenzo
Gruppo Caritas Parrocchia di Acquate
Parrocchia Castello
Parrocchia San Nicolò
Croce Rossa
Centro Coordinamento Radio Soccorso - c.c.r.s
La Carovana del Sorriso onlus
Auser lecco
Comune di Lecco - Protezione civile, Servizi cimiteriali, Servizi sociali
Fondazione Comunitaria del Lecchese
Ostello della Carità
IL MANTO DI STELLE / Luoghi interessati dalle proiezioni:

Scuola Stoppani
Scuola Ticozzi
Scuola Diaz - San Giovanni
Rancio alta - Chiesa parrocchiale
Laorca - Cimitero
Bonacina - parcheggio vicino alla Chiesa
Palazzo Belgiojoso
Scuola primaria Santo Stefano
Scuola Cesare Battisti - Acquate
Piazza Era
Piazza V Alpini
Lavatoio di Belledo
Scuola Ponchielli - Maggianico
Museo Beato Serafino

Letto 135 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto:

Con un calendario natalizio ricco di eventi on line per i più piccoli

Musei chiusi fino al 15 gennaio 2021, il Museo Torri non si ferma e propone un calendario di laboratori on line
Il Museo geologico “Luigi Torri” di Caprino Bergamasco propone per il periodo natalizio un ciclo di laboratori on line sulla geologia per bambin* dai 6 anni.
Un’iniziativa a sostegno di questa piccola realtà culturale che aveva in programma un ricco calendario di eventi, laboratori domenicali e visite guidate per tutta la famiglia ma che, per le normative vigenti, ha dovuto sospendere tutte le iniziative.
“Abbiamo pensato a 3 proposte per i più piccoli -racconta Veronica Pandiani (coordinatrice)- per mantenere un contatto con loro e continuare a promuovere questa realtà culturale del territorio da poco riaperta”.
I laboratori sono interattivi, hanno una durata indicativa di 2 ore e comprendono una parte introduttiva di conoscenza del museo.
Sono condotti da Beatrice Coppi, artista e animatrice scientifica della Cooperativa Sociale Liberi Sogni Onlus.

Un’idea regalo per Santa Lucia/Natale, con possibilità di richiedere anche la cartolina personalizzata da stampare e far trovare sotto l'albero.
In più solo, per i Caprinesi (per via delle normative anti-covid), è possibile richiedere il kit del piccolo paleontologo contenente un blocco di gesso con sorpresa e le istruzioni per l’uso.
Le attività prevedono una piccola offerta libera (min 5 euro), a sostegno del Museo.
I posti sono limitati e si raccomanda, durante il laboratorio, la presenza di un adulto/ fratello-sorella maggiore.

Calendario dei laboratori per bambini

20 dicembre 2020 (15.30-17.30)
Biscotti fossilizzati
laboratorio di cucina artistica
Dopo una piccola introduzione sulla collezione museale di fossili custodita a Caprino Bergamasco, realizzeremo insieme dei bellissimi e buonissimi biscotti natalizi fossilizzati, di diverse forme e fantasie.

27 dicembre 2020 (15.30-17.30)
Questa casa non è un albergo! E’ un museo!
laboratorio-gioco
Luigi Torri ha iniziato a raccogliere rocce e minerali fin da piccino e li custodiva nella sua stanza, trasformandola in un vero e proprio museo! Sceglierai gli oggetti preziosi da esporre, trasformerai
la tua camera in un museo e, come una vera guida museale, racconterai la storia della tua “collezione”.

3 gennaio 2021 (15.30-17.30)
Il gioco del geologo
laboratorio-gioco
I partecipanti si trasformeranno in geologi e, insieme al gruppo di spedizione, partiranno alla ricerca di “preziosi tesori”. Il gioco è diviso in più tappe in ognuna delle quali il gruppo dovrà sostenere delle prove per poter proseguire nella ricerca e tornare a casa con lo zaino pieno!

 

INFO E PRENOTAZIONI entro il venerdì precedente il laboratorio
334 736 8295
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.museotorri.it

Letto 113 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto:
Venerdì, 04 Dicembre 2020 07:07

USUELLI CRITICO SUL DECRETO LEGGE DI NATALE

IL PRESIDENTE USUELLI: DISPARITA’ E DISCRIMINAZIONE TERRITORIALE DELLE DISPOSIZIONI PER GLI SPOSTAMENTI NEL PERIODO NATALIZIO

In merito al decreto legge 158 del 2 dicembre 2020, il Presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli intende esprimere le seguenti considerazioni:

“Prendo atto delle disposizioni urgenti contenute nel recente decreto legge per fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione del Covid-19. Allo stesso tempo però non posso esimermi dal sottolineare che il decreto legge introduce una disparità e una discriminazione territoriale e geografica, in quanto le tradizioni nei festeggiamenti del Natale sono diverse a seconda delle zone del Paese.

In alcune zone d’Italia il Natale si festeggia alla vigilia, giorno in cui, secondo il decreto, ci si può spostare all’interno della propria regione; in altre zone, tra cui le nostre, il Natale si festeggia il 25 dicembre, giorno in cui è vietato ogni spostamento tra comuni. In pratica, vengono salvaguardate le abitudini e le tradizioni di chi festeggia il Natale alla vigilia, non quelle di chi lo festeggia il 25 dicembre. Inoltre, se uno ha la ‘fortuna’ di avere i propri cari in un grande comune o città può tranquillamente fargli visita a Natale, mentre chi abita in piccoli comuni come i nostri e ha i propri cari in altri comuni non potrà incontrarli. Ricordo, ad esempio, che la Lombardia ha 1500 comuni, la maggior parte dei quali di piccole dimensioni. Infine, curioso il fatto che per il 31 dicembre non sono previste limitazioni, con buona pace dei territori abituati a festeggiamenti ben adeguati all’occasione”.

Letto 64 volte
Vota questo articolo
Venerdì, 27 Novembre 2020 07:10

AL VIA L’OPERAZIONE FIUMI SICURI

La Provincia di Lecco ha individuato le risorse per dare continuità all’attività addestrativa Fiumi sicuri, con la possibilità di cofinanziare progetti di prevenzione da fenomeni di dissesto idrogeologico presentati dagli enti partecipanti allo specifico bando diffuso nei mesi scorsi.

Anche quest’anno riparte quindi l’operazione Fiumi sicuri per la prevenzione del dissesto idrogeologico nella provincia di Lecco, con mirati interventi presso i torrenti, nell’ambito delle specifiche attività formative di Protezione civile.

Alcune centinaia di volontari di Protezione civile metteranno a disposizione il proprio tempo e le proprie competenze per liberare i torrenti da ramaglie e da ogni altro materiale depositatosi, con il vantaggio di rendere migliore il deflusso delle acque, anche in previsione delle future precipitazioni.

Queste periodiche attività, da tempo programmate e supportate economicamente dalla Provincia di Lecco, in accordo con i Comuni, le Comunità montane e le organizzazioni di volontariato, risultano importanti e necessarie, in conseguenza dei fenomeni meteorologici estremi sempre più frequenti.

Questi i Comuni che hanno ottenuto il contributo provinciale, pari complessivamente a 20.000 euro, a copertura del 80% delle spese previste per gli enti: Ballabio, Ello, Bulciago, Premana, Mandello del Lario, Dolzago, Dervio, Brivio, Colle Brianza, Valvarrone, Cortenova, Rogeno, oltre alle due Comunità montane Lario orientale-Valle San Martino e Valsassina Valvarrone Val d'Esino e Riviera che hanno programmato diverse attività sul territorio di propria competenza.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito dell’attuazione del protocollo d’intesa siglato tra Regione Lombardia e Province lombarde, volto alla prevenzione dei fenomeni di dissesto idrogeologico e del rischio idraulico, grazie alla preziosa risorsa del volontariato di Protezione civile.

L’attività, con finalità di esercitazione provinciale, permette ai volontari di affinare le tecniche addestrative, operando in sicurezza, per acquisire una ulteriore maggiore padronanza nell’utilizzo di attrezzature e mezzi di colonna mobile.

Alla luce dell’emergenza sanitaria in atto e in considerazione del fatto che la Lombardia è stata individuata allo stato attuale in “area rossa”, quindi nello scenario pandemico più a rischio, si è disposto che gli enti attuino i protocolli di controllo e sicurezza vigenti per la salute pubblica, programmando perciò l’attività quando la situazione epidemiologica lo permetterà.

“Un sentito ringraziamento ai Sindaci e ai numerosi volontari per la disponibilità e la pronta risposta che da sempre assicurano nell’ambito del sistema provinciale di Protezione civile, condividendo l’importanza della prevenzione a vantaggio di una sempre maggiore sicurezza del territorio e dei cittadini - commenta il Presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli - Nell’emergenza sanitaria in corso proprio i volontari di protezione civile hanno già dimostrato la loro sensibilità, operando in collaborazione e a supporto delle istituzioni con la massima competenza. Compatibilmente con gli aspetti legati all’emergenza Covid-19, verranno programmati, in continuità agli anni scorsi, gli interventi di prevenzione e manutenzione programmata del territorio, ripulendo fiumi e torrenti da rami e tronchi accumulati per evitare ulteriori inconvenienti e danni”.

Letto 110 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto:

I 45 progetti complessivamente presentati sul Bando 2020.1, promosso dalla Fondazione Comunitaria, sono stati oggetto di selezione da parte del Cda della Fondazione che ha deliberato contributi per 35 progetti di solidarietà e utilità sociale per un importo complessivo di 268.200 euro.

La quota maggiore di contributi è stata riservata agli interventi di tipo socio-assistenziale (20), per un totale assegnato di 178.690 euro.

I progetti prescelti nell’ambito della tutela e valorizzazione dei beni storici e artistici sono stati 12 per 59.360 euro di stanziamento, mentre quelli della promozione della cultura e dell’arte sono stati 2 per un ammontare deliberato di 25.150 euro.

1 infine il progetto di tutela ambientale pervenuto e ammesso a contributo per un totale di 5.000 euro.

Come di consueto, i contributi della Fondazione coprono solo sino al 50% del costo dei progetti.

Le organizzazioni interessate devono ora impegnarsi a sensibilizzare il territorio di competenza per raccogliere con donazioni le risorse necessarie a coprire la percentuale restante del costo, ciò che consentirà alla Fondazione l’erogazione effettiva del contributo a proprio carico.

L’elenco completo con la descrizione dei progetti selezionati sui Bandi 2020.1 è disponibile al seguente link:

Bando-2020-1-progetti-approvati

Letto 171 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto: