Pubblicato in Opinioni

In ritardo l'apertura del Centro Ricreativo di Calolzio

Sabato, 20 Giugno 2020 07:11 Scritto da  Cambia Calolzio

INACCETTABILE RITARDO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE PER IL TARDIVO AVVIO DEL CENTRO RICREATIVO ESTIVO

Il Gruppo Civico Cambia Calolzio, preoccupato del tardivo avvio dei centri ricreativi estivi nella nostra città, ha inoltrato una interrogazione urgente al Sindaco per avere informazioni su come verrà organizzato il servizio e come verranno coinvolte le parrocchie e le altre realtà.

Il primo cittadino, rispondendo sinteticamente e senza entrare nel merito ai nostri quesiti, ha giustificato il ritardo dell’avvio del servizio con pretestuosi cavilli amministrativi non accorgendosi però che i Comuni limitrofi hanno avviato, o stanno già facendo, i CRE.

L’atteggiamento prudenziale dell’amministrazione comunale rischia di determinare un danno per le famiglie calolziesi, costrette a portare i propri bambini in altri centri in luoghi ben lontani dai rapporti relazionali costruiti nelle scuole e oratori locali. I cittadini vogliono un’amministrazione in grado di prendersi le proprie responsabilità senza che tergiversi alle prime difficoltà con irragionevoli scuse come abitualmente fa questa maggioranza.

Abbiamo chiesto più volte al Sindaco di essere coinvolti in tutte le scelte post emergenza e sulla scuola, ritenendo importante dare per tempo le giuste certezze alle famiglie, ma nostro malgrado rileviamo un atteggiamento di chiusura al nostro gruppo consigliare.

Di fronte alle difficoltà delle famiglie, il Gruppo Civico Cambia Calolzio ritiene che occorra anticipare ogni risorsa economica (anche perché il Governo con il Decreto Legge del 19 maggio ha previsto una integrazione di fondi proprio per finanziare i Centri Ricreativi Estivi e i servizi socioeducativi per i bambini dai 3 ai 14 anni) per garantire un servizio fondamentale, per ridare ai bambini un momento di aggregazione perso con la chiusura delle scuole per la crisi sanitaria tuttora in atto.

Calolziocorte 18 giugno 2020
.
Diego Colosimo
Gruppo Civico Cambia Calolzio

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento