Pubblicato in Opinioni

PIU' CHE MILITARI A LECCO SERVONO ISPETTORI DEL LAVORO

Sabato, 23 Maggio 2020 07:12 Scritto da  Giancarlo Bandinelli

PER LA SICUREZZA DI LECCO ALTRO CHE I MILITARI : SERVONO PLOTONI DI GUARDIE DI FINANZA E DI ISPETTORI DEL LAVORO

La Lega non fa altro che accentuare ad arte il problema sicurezza per alimentare ansie e paure e distogliere così l’attenzione dei cittadini da altri crimini, che pur gridano la loro pericolosa asocialità, come i problemi legati alla sicurezza sul lavoro o come quelli legati alla enorme evasione fiscale. Questa volta è l’on. Ferrari, parlamentare della Lega di Lecco a chiedere dopo la nuova e recente scomposta baruffa in centro città la militarizzazione del territorio. Non neghiamo la presenza di sbandati e di micro-criminalità in città, ma ciò fa sì che non li si argina con l’esercito, ma riducendo le cause scatenanti tali comportamenti.

I soldati, secondo noi, li si dovrebbe far uscire dalle caserme senza manganelli, pistole e fucili d’assalto solo a supporto delle attività della Protezione Civile nelle situazioni di crisi ambientali o sanitarie e non per altro, come ogni due per tre va proponendo la Lega.
Si perseguano con molta forza e con molta energia i ladri .
Che non pagano le tasse e non versano i contributi, che sono tanti in Italia e a Lecco. Questa è la vera sicurezza da perseguire.

Qui sì che bisogna chiedere l’intervento di  plotoni della Guardia di Finanza e degli Ispettori del Lavoro.
La prima sicurezza da perseguire è quella della salute, e non ce lo dice solo la pandemia in atto, ce lo dicono
ancor più le lunghe liste d’attesa nei servizi sanitari che sono causate dai ladri che non pagano le tasse e i contributi.

Signor on. Ferrari se ne faccia una ragione.

Lecco. 22 maggio 2020
per coordinamento provinciale
G.Carlo Bandinelli

Vota questo articolo
(1 Vota)
Etichettato sotto

Lascia un commento