Il Blog di Enrico Baroncelli

Amministratore

Amministratore

Domenica, 06 Dicembre 2020 07:39

IL DIARIO DI NATALE A LECCO

Un calendario eventi speciale, nel pieno rispetto delle normative anti-covid, quello
presentato nel corso della conferenza stampa online del Comune di Lecco di questa
mattina, così come speciale è il periodo storico che il Paese sta attraversando, un periodo
che impone scelte obbligate, anche in momento di attesa e di ulteriore attenzione ai
bisogni di tutti, come quello natalizio.

Un pacchetto di proposte rivolte alle varie fasce d’età e un’attenzione particolare a tutti i
rioni della città. Dentro il DIARIO DI NATALE l’amministrazione comunale intende
esprimere la propria vicinanza a ciascun cittadino, nella consapevolezza della straordinarietà di questo 2020.

La responsabilità di evitare quanto più possibile gli assembramenti impone una
programmazione oculata delle proposte da offrire alla cittadinanza, per un Natale più
intimo, ma non meno condiviso.
E sa de un lato l’arte lancerà il suo consueto messaggio di bellezza e speranza con le
mostre e le collezioni ospitate presso i poli museali cittadini, e soprattutto attraverso la
seconda attesa edizione di “Un capolavoro per Lecco”, che verrà inaugurata, seppur
virtualmente, proprio domani sabato 5 dicembre, dall’altro una delle grandi novità pensate
per queste festività porterà in centro città e in alcuni rioni un video-racconto dedicato a
tutte le associazioni e alle persone che hanno compartecipato a contrastare la solitudine e
la paura dei mesi più difficili di questo anno.

Proponiamo alla città Il Viaggio della Gratitudine – ha raccontato il sindaco Mauro
Gattinoni – come gesto per restituire a ciascun cittadino la bellezza e la generosità di
tantissime persone che hanno dedicato tempo ed energie agli altri: mettiamo in piazza
l’eccellenza lecchese per far emergere il volto energico e risoluto della nostra comunità”.
IL VIAGGIO DELLA GRATITUDINE (vedi scheda) avrà un punto di visione stabile in
piazza Garibaldi e un innovativo sistema mobile di proiezione che verrà posizionato in
modo temporaneo nei vari rioni: “ Vogliamo dare un segnale di vicinanza alle famiglie e
anche alle attività commerciali – ha sottolineato l’assessore all’attrattività territoriale
Giovanni Cattaneo – portando queste immagini in tutti i rioni della città. Un segno di
attenzione per tutte quelle persone che non possono muoversi troppo da casa per le
restrizioni del DPCM e che invece potranno scoprire i protagonisti di questo racconto nella
piazzetta sotto casa”.

Per lo stesso motivo il Diario di Natale si popola anche di un’altra iniziativa dedicata ai
rioni: IL MANTO DI STELLE consentirà, a partire dal 10 dicembre, l’illuminazione di 14
luoghi significativi della città (vedi elenco), dando luce e colori sia ad alcuni edifici
storici e culturali sia ad alcune scuole, in segno di riconoscenza per il grande lavoro svolto
da dirigenti, insegnanti e famiglie in questi mesi di didattica a distanza. L’iniziativa è
possibile grazie alla collaborazione con LTM, Lecchese Turismo Manifestazioni.
Tra le proposte natalizie 2020 ha preso il via con il mese di dicembre l’inedito
CALENDARIO DI NATALE” del Comune di Lecco, con la quale l'Amministrazione
comunale intende far sentire la propria vicinanza in particolar modo alle famiglie e ai
bambini, in un Natale che si preannuncia diverso, ma non meno speciale. Racconti
quotidiani fatti di nuove storie, ideate, scritte e donate al Comune di Lecco per questa
iniziativa da autori del nostro territorio e non solo.
Non sono mancate, come ogni anno, l’installazione natalizia dell’albero in piazza Garibaldi
e le offerte bibliografiche in occasione del Natale a cura della Biblioteca civica così come
numerose saranno le conferenze e gli approfondimenti social sul nostro patrimonio
culturale.Ai più piccoli è dedicata infine una nuova iniziativa, che si propone di coinvolgere,
incuriosire ed entusiasmare come solo... i maghi sanno fare: LA SCATOLA DELLA FELICITÀ.
Si tratta di un evento online programmato sul canale YouTube del Comune per il 23
dicembre e il 3 gennaio 2021: due momenti di performance durante il periodo delle feste
natalizie, con i quali l’amministrazione comunale si propone di raggiungere le case, le
cucine e i salotti dei lecchesi mescolando la novità della magia a distanza con il rispetto
delle normative indicate dai DPCM.

VIAGGIO DELLA GRATITUDINE / Associazioni coinvolte:

Comitato Chiuso
Centro ascolto Sicomoro - Belledo
Circolo Arci Promessi sposi
Associazione San Vincenzo
Gruppo Caritas Parrocchia di Acquate
Parrocchia Castello
Parrocchia San Nicolò
Croce Rossa
Centro Coordinamento Radio Soccorso - c.c.r.s
La Carovana del Sorriso onlus
Auser lecco
Comune di Lecco - Protezione civile, Servizi cimiteriali, Servizi sociali
Fondazione Comunitaria del Lecchese
Ostello della Carità
IL MANTO DI STELLE / Luoghi interessati dalle proiezioni:

Scuola Stoppani
Scuola Ticozzi
Scuola Diaz - San Giovanni
Rancio alta - Chiesa parrocchiale
Laorca - Cimitero
Bonacina - parcheggio vicino alla Chiesa
Palazzo Belgiojoso
Scuola primaria Santo Stefano
Scuola Cesare Battisti - Acquate
Piazza Era
Piazza V Alpini
Lavatoio di Belledo
Scuola Ponchielli - Maggianico
Museo Beato Serafino

Letto 217 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto:

Con un calendario natalizio ricco di eventi on line per i più piccoli

Musei chiusi fino al 15 gennaio 2021, il Museo Torri non si ferma e propone un calendario di laboratori on line
Il Museo geologico “Luigi Torri” di Caprino Bergamasco propone per il periodo natalizio un ciclo di laboratori on line sulla geologia per bambin* dai 6 anni.
Un’iniziativa a sostegno di questa piccola realtà culturale che aveva in programma un ricco calendario di eventi, laboratori domenicali e visite guidate per tutta la famiglia ma che, per le normative vigenti, ha dovuto sospendere tutte le iniziative.
“Abbiamo pensato a 3 proposte per i più piccoli -racconta Veronica Pandiani (coordinatrice)- per mantenere un contatto con loro e continuare a promuovere questa realtà culturale del territorio da poco riaperta”.
I laboratori sono interattivi, hanno una durata indicativa di 2 ore e comprendono una parte introduttiva di conoscenza del museo.
Sono condotti da Beatrice Coppi, artista e animatrice scientifica della Cooperativa Sociale Liberi Sogni Onlus.

Un’idea regalo per Santa Lucia/Natale, con possibilità di richiedere anche la cartolina personalizzata da stampare e far trovare sotto l'albero.
In più solo, per i Caprinesi (per via delle normative anti-covid), è possibile richiedere il kit del piccolo paleontologo contenente un blocco di gesso con sorpresa e le istruzioni per l’uso.
Le attività prevedono una piccola offerta libera (min 5 euro), a sostegno del Museo.
I posti sono limitati e si raccomanda, durante il laboratorio, la presenza di un adulto/ fratello-sorella maggiore.

Calendario dei laboratori per bambini

20 dicembre 2020 (15.30-17.30)
Biscotti fossilizzati
laboratorio di cucina artistica
Dopo una piccola introduzione sulla collezione museale di fossili custodita a Caprino Bergamasco, realizzeremo insieme dei bellissimi e buonissimi biscotti natalizi fossilizzati, di diverse forme e fantasie.

27 dicembre 2020 (15.30-17.30)
Questa casa non è un albergo! E’ un museo!
laboratorio-gioco
Luigi Torri ha iniziato a raccogliere rocce e minerali fin da piccino e li custodiva nella sua stanza, trasformandola in un vero e proprio museo! Sceglierai gli oggetti preziosi da esporre, trasformerai
la tua camera in un museo e, come una vera guida museale, racconterai la storia della tua “collezione”.

3 gennaio 2021 (15.30-17.30)
Il gioco del geologo
laboratorio-gioco
I partecipanti si trasformeranno in geologi e, insieme al gruppo di spedizione, partiranno alla ricerca di “preziosi tesori”. Il gioco è diviso in più tappe in ognuna delle quali il gruppo dovrà sostenere delle prove per poter proseguire nella ricerca e tornare a casa con lo zaino pieno!

 

INFO E PRENOTAZIONI entro il venerdì precedente il laboratorio
334 736 8295
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.museotorri.it

Letto 196 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto:
Venerdì, 04 Dicembre 2020 07:07

USUELLI CRITICO SUL DECRETO LEGGE DI NATALE

IL PRESIDENTE USUELLI: DISPARITA’ E DISCRIMINAZIONE TERRITORIALE DELLE DISPOSIZIONI PER GLI SPOSTAMENTI NEL PERIODO NATALIZIO

In merito al decreto legge 158 del 2 dicembre 2020, il Presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli intende esprimere le seguenti considerazioni:

“Prendo atto delle disposizioni urgenti contenute nel recente decreto legge per fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione del Covid-19. Allo stesso tempo però non posso esimermi dal sottolineare che il decreto legge introduce una disparità e una discriminazione territoriale e geografica, in quanto le tradizioni nei festeggiamenti del Natale sono diverse a seconda delle zone del Paese.

In alcune zone d’Italia il Natale si festeggia alla vigilia, giorno in cui, secondo il decreto, ci si può spostare all’interno della propria regione; in altre zone, tra cui le nostre, il Natale si festeggia il 25 dicembre, giorno in cui è vietato ogni spostamento tra comuni. In pratica, vengono salvaguardate le abitudini e le tradizioni di chi festeggia il Natale alla vigilia, non quelle di chi lo festeggia il 25 dicembre. Inoltre, se uno ha la ‘fortuna’ di avere i propri cari in un grande comune o città può tranquillamente fargli visita a Natale, mentre chi abita in piccoli comuni come i nostri e ha i propri cari in altri comuni non potrà incontrarli. Ricordo, ad esempio, che la Lombardia ha 1500 comuni, la maggior parte dei quali di piccole dimensioni. Infine, curioso il fatto che per il 31 dicembre non sono previste limitazioni, con buona pace dei territori abituati a festeggiamenti ben adeguati all’occasione”.

Letto 106 volte
Vota questo articolo
Venerdì, 27 Novembre 2020 07:10

AL VIA L’OPERAZIONE FIUMI SICURI

La Provincia di Lecco ha individuato le risorse per dare continuità all’attività addestrativa Fiumi sicuri, con la possibilità di cofinanziare progetti di prevenzione da fenomeni di dissesto idrogeologico presentati dagli enti partecipanti allo specifico bando diffuso nei mesi scorsi.

Anche quest’anno riparte quindi l’operazione Fiumi sicuri per la prevenzione del dissesto idrogeologico nella provincia di Lecco, con mirati interventi presso i torrenti, nell’ambito delle specifiche attività formative di Protezione civile.

Alcune centinaia di volontari di Protezione civile metteranno a disposizione il proprio tempo e le proprie competenze per liberare i torrenti da ramaglie e da ogni altro materiale depositatosi, con il vantaggio di rendere migliore il deflusso delle acque, anche in previsione delle future precipitazioni.

Queste periodiche attività, da tempo programmate e supportate economicamente dalla Provincia di Lecco, in accordo con i Comuni, le Comunità montane e le organizzazioni di volontariato, risultano importanti e necessarie, in conseguenza dei fenomeni meteorologici estremi sempre più frequenti.

Questi i Comuni che hanno ottenuto il contributo provinciale, pari complessivamente a 20.000 euro, a copertura del 80% delle spese previste per gli enti: Ballabio, Ello, Bulciago, Premana, Mandello del Lario, Dolzago, Dervio, Brivio, Colle Brianza, Valvarrone, Cortenova, Rogeno, oltre alle due Comunità montane Lario orientale-Valle San Martino e Valsassina Valvarrone Val d'Esino e Riviera che hanno programmato diverse attività sul territorio di propria competenza.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito dell’attuazione del protocollo d’intesa siglato tra Regione Lombardia e Province lombarde, volto alla prevenzione dei fenomeni di dissesto idrogeologico e del rischio idraulico, grazie alla preziosa risorsa del volontariato di Protezione civile.

L’attività, con finalità di esercitazione provinciale, permette ai volontari di affinare le tecniche addestrative, operando in sicurezza, per acquisire una ulteriore maggiore padronanza nell’utilizzo di attrezzature e mezzi di colonna mobile.

Alla luce dell’emergenza sanitaria in atto e in considerazione del fatto che la Lombardia è stata individuata allo stato attuale in “area rossa”, quindi nello scenario pandemico più a rischio, si è disposto che gli enti attuino i protocolli di controllo e sicurezza vigenti per la salute pubblica, programmando perciò l’attività quando la situazione epidemiologica lo permetterà.

“Un sentito ringraziamento ai Sindaci e ai numerosi volontari per la disponibilità e la pronta risposta che da sempre assicurano nell’ambito del sistema provinciale di Protezione civile, condividendo l’importanza della prevenzione a vantaggio di una sempre maggiore sicurezza del territorio e dei cittadini - commenta il Presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli - Nell’emergenza sanitaria in corso proprio i volontari di protezione civile hanno già dimostrato la loro sensibilità, operando in collaborazione e a supporto delle istituzioni con la massima competenza. Compatibilmente con gli aspetti legati all’emergenza Covid-19, verranno programmati, in continuità agli anni scorsi, gli interventi di prevenzione e manutenzione programmata del territorio, ripulendo fiumi e torrenti da rami e tronchi accumulati per evitare ulteriori inconvenienti e danni”.

Letto 191 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto:

I 45 progetti complessivamente presentati sul Bando 2020.1, promosso dalla Fondazione Comunitaria, sono stati oggetto di selezione da parte del Cda della Fondazione che ha deliberato contributi per 35 progetti di solidarietà e utilità sociale per un importo complessivo di 268.200 euro.

La quota maggiore di contributi è stata riservata agli interventi di tipo socio-assistenziale (20), per un totale assegnato di 178.690 euro.

I progetti prescelti nell’ambito della tutela e valorizzazione dei beni storici e artistici sono stati 12 per 59.360 euro di stanziamento, mentre quelli della promozione della cultura e dell’arte sono stati 2 per un ammontare deliberato di 25.150 euro.

1 infine il progetto di tutela ambientale pervenuto e ammesso a contributo per un totale di 5.000 euro.

Come di consueto, i contributi della Fondazione coprono solo sino al 50% del costo dei progetti.

Le organizzazioni interessate devono ora impegnarsi a sensibilizzare il territorio di competenza per raccogliere con donazioni le risorse necessarie a coprire la percentuale restante del costo, ciò che consentirà alla Fondazione l’erogazione effettiva del contributo a proprio carico.

L’elenco completo con la descrizione dei progetti selezionati sui Bandi 2020.1 è disponibile al seguente link:

Bando-2020-1-progetti-approvati

Letto 245 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto:
Giovedì, 16 Luglio 2020 07:31

CNA CHIEDE DI RINVIARE LE TASSE

CNA: “Mancano solo cinque giorni alla maxi-scadenza del 20 luglio.

Il Governo rimandi i versamenti perlomeno al 16 ottobre.

Artigiani e piccoli imprenditori non ne possono più”

“A cinque giorni dalla maxi-scadenza fiscale del 20 luglio il governo non ha ancora fornito la risposta tanto attesa: lo slittamento dei versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, dell’Iva e dell’Irap, come già chiesto nei giorni scorsi dalla CNA. Gli artigiani e i piccoli imprenditori non ne possono più. La stragrande maggioranza dei soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli Indici sintetici di sostenibilità o che sono in regime forfetario o in regime di vantaggio denuncia difficoltà molto serie nell’adempiere alla corretta liquidazione delle imposte dovute.

A creare queste difficoltà non sono solo i, comprensibili, problemi di liquidità ma anche i ritardi nella determinazione degli importi da versare accumulati nel periodo in cui la gestione dei provvedimenti legati all’emergenza è stata in cima ai pensieri degli imprenditori. Il Governo non perda nemmeno un minuto a emanare questo provvedimento di buon senso rimandando i versamenti perlomeno al 16 ottobre, evitando così l’affollamento di adempimenti fiscali già previsti a settembre”. Lo si legge in un comunicato della CNA.

Letto 203 volte
Vota questo articolo

ACCESSO LAGO GUEGLIA - OLGINATE

Vista l’attuale situazione connessa all’emergenza Covid 19, prima sanitaria e oggi socioeconomica, e assunto che è possibile tanti concittadini non trascorrano altrove il periodo estivo, il Circolo PD di Olginate, a seguito di un approfondito confronto interno, ha proposto all’Amministrazione di prendere in considerazione la possibilità di organizzare l’accesso al lago nell’area individuata presso la località Gueglia, contemplando anche altri punti sul lungolago olginatese.

Il suggerimento elaborato dal circolo PD olginatese si inserisce nell’ambito di un processo più ampio di riqualificazione di diversi tratti del lungolago già avviato dall’Amministrazione e vedrebbe la pulizia e l’allestimento della zona prescelta al fine di consentire l’accesso al lago tanto agli olginatesi, quanto a un bacino di riferimento che potenzialmente si estende anche ai territori limitrofi.
La realizzazione di tale idea anche in ottica turistica verrebbe innanzitutto rafforzata da una collaborazione con il mondo associativo che anima il contesto cittadino e che già in altre occasioni ha manifestato cura nei confronti del lungolago. In futuro sarebbe quindi auspicabile il coinvolgimento anche di soggetti privati per addivenire ad accordi aventi a oggetto la manutenzione temporanea di aree circostanti la Gueglia al fine di consentirne la fruibilità della comunità, incrementandone il valore per il privato.

Nella consapevolezza delle difficoltà legate alla situazione attuale, il Circolo PD di Olginate esprime l’auspicio di un accoglimento del presente invito da parte dell’Amministrazione e si augura che questa iniziativa possa rappresentare una per quanto piccola tappa all’interno di un più ampio percorso di valorizzazione del lungolago in termini sia di luogo di aggregazione, sia di attrazione turistica per olginatesi e non.

PD Circolo di OLGINATE

Letto 249 volte
Vota questo articolo

 Il candidato del centrodestra: “Dalla valorizzazione della montagna lecchese passa il futuro della città”

 “In occasione della Giornata regionale delle Montagne, istituita dal Consiglio regionale lombardo che ha l’obiettivo di promuovere e valorizzare i territori montani e sostenere la gente che in montagna vive e lavora, oggi con la coalizione del centrodestra abbiamo realizzato un flash mob per lanciare la nostra proposta programmatica ‘Lecco: capitale dell’alpinismo’ ” dichiara Peppino Ciresa, candidato Sindaco della coalizione di centrodestra.

“Non un semplice motto o proposta da libro dei sogni”- spiega Peppino Ciresa - “Lecco, infatti grazie a figure immortali come Riccardo Cassin, uno dei miei maestri di vita, Carlo Mauri, Casimiro Ferrari e Mariolino Conti è indissolubilmente legata all’alpinismo, tutta questa storia di uomini e di spedizioni però non è adeguatamente valorizzata e per questo riteniamo che debba essere accostato in maniera ufficiale alla nostra città il brand di ‘capitale dell’alpinismo’ ”.

 

“Un semplice, ma significativo gesto che segnerà l’inizio di un percorso che porterà a ripercorrere e strutturare in maniera adeguata la storia cittadina, così che non si sprechino mai più occasioni come quella di Lecco città alpina 2013. Tale brandizzazione sarà abbinata a molteplici azioni perché per valorizzare la lunga tradizione montana di Lecco e dei suoi Ragni, non è sufficiente solamente il museo della montagna, ma devono essere realizzati momenti e iniziative esperienziali che possano attrarre il turista nell’ottica di rivivere e non solo visualizzare” rimarca il candidato del centrodestra.

“Le nostre ferrate Gamma 1, Gamma 2 e Medale sono certo che presto potranno tornare a essere utilizzate anche grazie all’impegno e al lavoro del sottosegretario Antonio Rossi che ha portato all’attenzione dell’ente regionale la richiesta di ripristino” - sottolinea Ciresa -“Naturalmente una volta realizzata la sistemazione, non ci si potrà unicamente limitar a tale atto, ma il Comune dovrà sviluppare politiche di ulteriore valorizzazione di queste vie che permettono a Lecco di essere la casa dell’alpinismo italiano”.

“É proprio per questo oggi lanciamo le nostre proposte dal pizzo d’Erna”- prosegue il candidato del centrodestra - "un angolo della città che insieme a tutti Piani d’Erna e ai Resinelli sono luoghi ideali per la crescita di quel settore del turismo del lago di Como -sport, leisure, wellness - che è il dato identitario del lecchese su cui punteremo con forza in sinergia con il privato”.

“Sistemare, riqualificare e segnalare i percorsi che da Lecco salgono le pendici delle montagne, con la creazione di punti di sosta per le famiglie e con parcheggi adeguati agli accessi, può concretamente portare allo sviluppo della promozione della media montagna. Il crescente numero di appassionati della bicicletta, in particolare di quella a pedalata assistita, può essere ulteriormente implementato grazie alla creazione di percorsi adatti a tutti, che partendo dalla città raggiungano in sicurezza le montagne permettendo così di conoscere e ammirare Lecco e i suoi rioni da nuove prospettive” continua Ciresa.

 

“Le nostre montagne sono state una palestra di vita per leggende dell’alpinismo internazionale il cui legame con Lecco rischia di sbiadirsi con il passare del tempo, questo non possiamo permetterlo: con Lecco capitale dell’alpinismo siamo certi che invertiremo la rotta e riporteremo in alto la nostra città e la sua storia” conclude Peppino

Letto 235 volte
Vota questo articolo