Il Blog di Enrico Baroncelli

Amministratore

Amministratore

Vaccarino: “E’ necessario sostenere le imprese”

Il perdurare della crisi pandemica e le nuove restrizioni varate dal Consiglio dei Ministri rendono indispensabile un ulteriore intervento di tregua fiscale. CNA sollecita il Governo a prorogare la sospensione dei termini di pagamento delle cartelle esattoriali e degli avvisi bonari per scongiurare un’ulteriore tegola su milioni di attività già stremate dalla profonda crisi economica.

La Confederazione, inoltre, chiede che al finire del periodo di sospensione sia prevista la possibilità di versare le somme dovute tramite una congrua rateizzazione.

“Davanti a noi ci sono ancora mesi molto difficili – afferma il presidente della CNA, Daniele Vaccarino – è necessario, tanto più alla luce della crisi di Governo, sostenere il tessuto produttivo con misure efficaci per evitare di cancellare migliaia di imprese che stanno facendo sforzi straordinari”.

Letto 188 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto:

Confermato dal Governo, il 7 Gennaio 2021 le Scuole Superiori torneranno alla didattica in presenza.
“In sicurezza”, cosi` e` stato detto perche` i ragazzi entreranno in orari scaglionati  prima al 50% e dopo una settimana al 75%.

“In sicurezza” ? Era stato promesso cosi` anche a Settembre, dopo che per mesi i poveri Dirigenti Scolastici e i loro collaboratori avevano perso le ferie estive per misurare fino all`ultimo centimetro aule e saloni dove posizionare i famosi “banchi a rotelle”.

Era servito a molto ? Non tanto, si direbbe dai risultati, visto che dopo poco piu` di un mese, a Ottobre, i banchi erano al loro posto, ma i ragazzi erano tornati a casa per collegarsi con la “Didattica a Distanza”.

Errare humanum est, perseverare diabolicum” , diceva la mia insegnante di Latino !

Vogliamo ricominciare con la solita pantomima ? Con l`attuale situazione dei contagi (accelerati peraltro dalla variante “inglese” del virus) non c`e` dubbio che entro poche settimane ci troveremo ancora nella situazione di Ottobre.

Cosa succedera` appena un insegnante o un allievo saranno di nuovo contagiati ? Sovraccarichiamo il sistema sanitario, gia` alle prese con l`organizzazione della “vaccinazione di massa”, di altre migliaia di “tamponamenti”, con classi chiuse, insegnanti a casa, altri a scuola a loro rischio e pericolo, nel caos piu` totale ?

SIAMO STUFI DI ESSERE PRESI IN GIRO !

Se vogliamo veramente riaprire la Scuola in sicurezza, e non solo a chiacchere, la soluzione c`e` ed e` a portata di mano: continuiamo ancora per un mese con la Didattica a Distanza, almeno per le Scuole Superiori, e nel frattempo VACCINIAMO SUBITO GLI INSEGNANTI , di ogni ordine e grado, compresi ATA e Dirigenti.

Siamo all`incirca mezzo milione di operatori scolastici (corrispondenti all`incirca a un carico settimanale della PFIZER) per lo piu` mediamente di eta` avanzata (l`eta` media degli insegnanti e` di 55-60 anni) non ci vuole molto a vaccinarci, insieme naturalmente, agli operatori sanitari piu` esposti nella lotta al virus.

A meta` Febbraio, una volta vaccinati anche con la seconda dose, torneremmo a scuola per completare l`anno scolastico in una situazione di molta maggiore tranquillita` e sicurezza.

Gli allievi, essendo generalmente molto giovani e quindi statisticamente meno esposti alle possibili conseguenze drammatiche del coronavirus, potrebbero vaccinarsi anche piu` avanti, ma i loro insegnanti dovrebbero vaccinarsi SUBITO (non quest`estate, come ridicolmente previsto)!

Mi auguro che questa proposta, dettata unicamente dal buonsenso, sia raccolta da TUTTI gli organismi sindacali presenti nella Scuola, CGIL CISL UIL, ma anche ANIEF, GILDA, COBAS, SNALS  e altri, oltre che naturalmente dal Ministero della Pubblica Istruzione e dagli organismi dirigenti.

Questa e` l`unica soluzione, tutto il resto sono vuote e “diaboliche” chiacchere.

Grazie per l`attenzione, mando questo appello tramite tutti i canali di comunicazione possibili.

ENRICO BARONCELLI

Insegnante di Scuola Superiore in un Istituto Tecnico di Lecco e Giornalista

INTROBIO (LC)

email : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
sito internet: www.leucensia.it

cell. e whatsapp: 333.6962367

pagina facebook: Leucensia-Leccoprovincia

twitter: @enbaronce

 

Letto 215 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto:
Mercoledì, 23 Dicembre 2020 07:06

CNA: AGENDA FOTOGRAFICA

Volevo segnalarvi che anche quest’anno Cna omaggia le imprese associate con l’Agenda 2021 (che spero sia giunta fino alla tua scrivania!).

Si tratta di un prodotto che ormai è entrato nella tradizione del Natale per le imprese anche perché ospita in copertina ogni anno la firma di un grande fotografo associato.
Tra questi: Carlo Pozzoni, Ferdinando Scianna, Gin Angri, Pierpaolo Perretta, Enrico Cano, Franco Ceriani.

Quest’anno tocca a Davide Cerati, professionista con studio a Mariano Comense che con l’opera “NITIDO_29” ben rappresenta lo slogan “Cna sempre in movimento”.

“Quello della copertina dell’anno prossimo vuole essere un monito al dinamismo che anche quest’anno di immobilismo forzato ha contraddistinto la nostra associazione- spiega il Segretario Generale Ivano Brambilla – Mentre tutti sono stati costretti a fermarsi, noi abbiamo riaffermato in modo forte e concreto, la nostra azione a tutela delle imprese. Noi non ci siamo fermati, abbiamo modificato il nostro modo di lavorare ma siamo sempre stati al fianco delle imprese associate. Cna è sempre in movimento”.

“La consuetudine di pubblicare un’immagine artistica di un professionista in copertina è diventata ormai tradizione – specifica Franco Ceriani, Presidente Cna Comunicazione – Il messaggio che vogliamo lanciare è che il fotografo fa la differenza. In un’epoca in cui tutti possono accedere agli strumenti digitali e possono improvvisarsi fotografi, il professionista non solo scatta fotografie ma realizza opere d’arte e prodotti veramente di altissima qualità. Colgo l’occasione per dare un’anticipazione: a gennaio 2021 verrà pubblicato un libro fotografico in cui viene raccontato il lockdown come lo hanno vissuto gli imprenditori del nostro territorio attraverso l’obiettivo dei fotografi professionisti”.

Letto 139 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto:

Una presa di posizione trasversale tra consiglieri comunali di maggioranza e minoranza ha portato ieri
sera, appena dopo un anno e mezzo dalla sua elezione, al dimissionamento del Sindaco Piergiovanni
Montanelli.
Fatte salve alcune perplessità sulla intrecciata composizione politico-amministrativa dei 7 consiglieri
che hanno fatto decadere il Sindaco, noi che abbiamo sempre fatto opposizione costruttiva, benché
sempre ignorati dal primo cittadino Montanelli, non ci sentiamo di andare oltre la presa d’atto.
Certo è che il Sindaco defenestrato non è vittima di una congiura di palazzo, ma solo un Sindaco che
ha perso,secondo noi, contatto con molte problematiche che attengono ai cittadini galbiatesi.
Ora però bisogna abbozzare quelle risposte che Montanelli non ha saputo dare, a partire da un
coinvolgimento di partecipazione diretta, prima di ogni decisione importante, dei cittadini e delle loro
organizzazioni.

Galbiate ha bisogno di una amministrazione comunale e della guida che merita, perché è una
comunità che per il suo civismo merita moltissimo.
Per questo, ferma restante la nostra precondizione di ogni stop alle forze e soggettività di destra, noi
cercheremo di dare il nostro contributo per costruire una proposta politico-programmatica per le
elezioni necessarie al rinnovo del Consiglio Comunale e per una candidatura a Sindaco.
In sostanza oltre alla gestione pubblica dei” beni comuni” ed in particolare di Villa Serena, quello che
proponiamo, senza chiedere a nessuno di lasciare la propria storia, è un lavoro a rete, una pluralità di
pensieri e proposte di cose concrete da fare, per riprendere il filo dei bisogni della gente e andare loro
incontro, avendo anche il coraggio di proporre cose nuove e diverse dal passato, per rendere più
vivibile, più giusta ed equa la Galbiate di oggi e del futuro.

per Sinistra Lavoro di Galbiate
Francesco Coniglione

Letto 157 volte
Vota questo articolo
Etichettato sotto: