Martedì, 29 Dicembre 2020 06:47

A LECCO UNA VIA FITTIZIA PER I SENZA DIMORA

Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

Il Comune di Lecco inaugura una via immaginaria alla quale ricondurre il domicilio delle persone senza fissa dimora, fino a oggi convenzionalmente iscritte nei registri anagrafici come residenti in piazza Diaz 1, sede del municipio.

I Comuni sono infatti tenuti a registrare nell'anagrafe della popolazione residente le persone senza fissa dimora che vivono nel territorio comunale e fino a oggi​, i cittadini di Lecco senza un domicilio, risultavano all’anagrafe come residenti in piazza Diaz 1, con conseguenze dal punto di vista statistico​, anagrafico e pratico all'atto di un'estrazione e di un'elaborazione dei dati della popolazione residente. La via fittizia, pur non esistendo dal punto di vista territoriale, ha equivalente valore giuridico, permette ai cittadini di Lecco che si trovano in questa situazione il rilascio della carta di identità e garantisce loro i diritti e l’accesso a tutte le prestazioni di cui hanno diritto i residenti.

Nell'anno del centenario dalla nascita e del 40° dalla morte del Premio Andersen Gianni Rodari, la Giunta comunale di Lecco ha voluto dedicare proprio all'indimenticato scrittore questa via fittizia, nominandola "via Sogni di Gianni Rodari n.1000".

“Abbiamo risposto con questa soluzione tecnica a una questione anagrafica nota agli addetti ai lavori – spiega l’assessore ai Servizi istituzionali generali Roberto Pietrobelli - e nel farlo abbiamo colto l’occasione di omaggiare un autore senza tempo proprio nell’anno del centenario della sua nascita. L’utilità di questa via fittizia, già adottata da diverse altre municipalità prima della nostra, risiede nella necessità di sganciare da un indirizzo reale una residenza priva di una collocazione territoriale, ma comunque valida ai fini anagrafici”.

Torre Viscontea, firmato l'atto notarile
Sancito il passaggio di proprietà al Comune di Lecco: "un bel regalo di Natale per la città"

Sottoscritto martedi 22/12 a Milano, presso la sede della Direzione Generale Lombardia dell'Agenzia del Demanio, l’atto notarile di trasferimento di proprietà della Torre Viscontea al Comune di Lecco. Il passaggio del bene nel patrimonio comunale avviene a titolo gratuito a fronte della presentazione di un programma di valorizzazione del valore di circa 1.500.000 euro da perfezionare in 3 anni approvato dal Ministero per i beni e le attività culturali.

L'edificio di grande valore artistico e archeologico, parte integrante del sistema di fortificazioni a difesa della città, ospita uno dei poli del Sistema Urbano Museale Lecchese, dedicato alle esposizioni temporanee e sarà sottoposto a una serie di interventi che consentiranno ai visitatori di trovarvi non solo la storia medievale del manufatto, ma anche quella della città, nonché un approfondimento sugli itinerari manzoniani.

"L'acquisizione nel patrimonio comunale della Torre Viscontea rappresenta un bel regalo di Natale per la città di Lecco - commenta l'assessore al patrimonio Maria Sacchi. Ringrazio il dirigente Luca Gilardoni e i collaboratori dell'ufficio patrimonio per il lavoro congiunto con il settore cultura e il suo dirigente Massimo Gatti, che ci ha consentito di raggiungere un obiettivo importante, intrapreso dall'Amministrazione che ci ha preceduto. Adesso si apre un nuovo capitolo e punto di inizio relativo al progetto di riqualificazione di questo prestigioso manufatto storico, che ci ricorda il passato medievale di Lecco. Ci sarà un lavoro di condivisione con i miei colleghi assessori Giovanni Cattaneo e Simona Piazza per costruire un percorso di valorizzazione che si integri nel nostro progetto complessivo sulla città".

Domenica, 20 Dicembre 2020 07:55

BUONI SPESA PER FAMIGLIE IN DIFFICOLTA`

Lecco Solidale: iniziative a sostegno delle famiglie e del commercio

Pronta una nuova fase dei buoni spesa destinati all’acquisto di generi alimentari
e prodotti di prima necessità: parte l’iniziativa “Lecco solidale” che mette a
disposizione delle famiglie 256.240,50 euro come risposta urgente ai bisogni.
Il Comune di Lecco assegnerà i buoni spesa seguendo due criteri-chiave (vedi allegato): una
valutazione dell’indice ISEE della famiglia o l’emergere di nuove situazioni economiche di
difficoltà, prevalentemente dovute all’impossibilità di svolgere la propria attività lavorativa a
causa della pandemia.

“Intendiamo garantire, nei limiti del possibile e nel modo più immediato, il sostegno dei
nuclei familiari economicamente più in difficoltà per le conseguenze dell’emergenza sanitaria
– sottolinea l’assessore al Welfare del Comune di Lecco Emanuele Manzoni -, con una
misura che si aggiunge ai differenti bonus statali e regionali attivati e alle misure di sostegno
al reddito a favore di persone e nuclei con redditi bassi”.
L’intervento del Comune si inserisce nell’ambito delle “Misure urgenti di solidarietà
alimentare” introdotte dal Decreto Legge n. 154 del 23 novembre scorso con un’attenzione
particolare a coinvolgere in questa rete solidale i negozi presenti nei vari rioni della
città.
Il primo passo sarà quello dell’accreditamento: le famiglie che intendono far richiesta dei
buoni spesa e gli esercizi commerciali disponibili ad aderire avranno a disposizione una
piattaforma online e un team di operatori dedicato alla gestione delle domande.

 

L’iniziativa è possibile attraverso una partnership con l’impresa sociale Girasole e la
collaborazione con il Progetto Valoriamo, in un quadro di consolidata integrazione in
ambito sociale tra l’azione della pubblica amministrazione e i soggetti del terzo settore e del
volontariato locali.
I buoni spesa saranno erogati sotto forma di voucher cartacei da 20 euro e potranno
essere spesi per l’acquisto di generi alimentari e prodotti di prima necessità,
farmacie e parafarmacie incluse, in tutti i punti-vendita che da gennaio
aderiranno alla proposta “Lecco solidale”.
La famiglia potrà scegliere dove spendere questi voucher con un’importante novità: almeno
il 40% di questa spesa dovrà essere fatta presso i piccoli commercianti di prossimità
accreditati.
“La finalità di questa misura è duplice - sottolinea l’assessore al Commercio e attività
produttive del Comune di Lecco Giovanni Cattaneo -, perché andiamo a sostenere da un
lato i nuclei familiari in difficoltà, dall’altro iniettiamo nel sistema economico lecchese denari
destinati proprio a quelle piccole imprese commerciali di prossimità che rappresentano un
punto di riferimento per i nostri rioni, alimentando un circolo virtuoso di risorse.”.
La fase di accreditamento inizierà lunedì 4 gennaio, tutte le informazioni per accedere alla
piattaforma per registrarsi e compilare la domanda saranno disponibili sul sito del Comune
di Lecco.

Il Buono Spesa Lecco Solidale è destinato ai nuclei familiari residenti al Lecco che si trovano in una delle due
seguenti condizioni:
A. Isee fino a € 7.500,00. In considerazione dello stato di emergenza sanitaria, in via straordinaria, le attestazioni
ISEE 2020 in scadenza il 31.12.2020 saranno considerate valide ai fini della presentazione di istanze per la
concessione di buoni spesa in alternativa alle attestazioni ISEE 2021 (in elaborazione da gennaio 2021)
oppure
B. Reddito IRPEF 2019 dell’interno nucleo fino a € 30.000,00
con saldo al 30 novembre 2020 dei differenti c/c del nucleo anagrafico fino a € 5.000,00
che a causa dell'emergenza sanitaria e delle misure restrittive di contrasto, un componente della famiglia ha
dovuto interrompere/sospendere la propria attività (titolare/dipendente...) causando al nucleo uno stato di
bisogno e di difficoltà economica

Lecco piange la scomparsa di Mario Marai, storico fotografo capace d'immortalare la vita della nostra comunità: dalle manifestazioni sportive agli eventi, dalla montagna alla politica, passando per le imprese della Calcio Lecco. Mario era un grande professionista, una persona educata e spiritosa, un uomo perbene.

Conservo un ricordo particolarmente affettuoso per Mario, un ricordo che si accompagna ai 4 anni in cui ho avuto il piacere di lavorare con lui nella redazione del Giornale di Lecco apprezzandone la lealtà, la puntualità e anche il perenne senso critico che usava accompagnare con un'innata ironia.
Con Mario se ne va quel volto simpatico e "popolare" del Giornale di Lecco, quell'uomo capace di mettere in fila tutti quanti per una bella foto: che siano i politici della città, o i chierichetti della Basilica, la squadra del Lecco o la mangiata dei coscritti. Quando c'era Marai c'era la notizia. Ha raccontato decenni di fatti e di cronaca della nostra città, dai grandi eventi alle piccole storie quotidiane, sempre presente sul campo, infaticabile, fino all'ultimo "click".

A nome dell'Amministrazione comunale e di tutta la comunità lecchese, esprimo il mio sincero cordoglio per la scomparsa di Mario Marai e la mia vicinanza alla sua famiglia, in particolare ai figli Anna e Marco e agli amati nipoti e bisnipoti".

Giovedì, 17 Dicembre 2020 07:06

APPELLO ACCENDE LE LUCI SUL DALIA

Per Natale ripartiamo da una scuola, guardando al futuro!

Come da consolidata tradizione, anche quest'anno Appello per Lecco vuole condividere con tutti i cittadini - grandi e piccoli - la magia delle luci di un albero di Natale. L'albero illuminerà il battello Dalia, il nostro quartier generale, così che possa essere visibile dal lungolago e possa strappare un attimo di felicità o almeno serenità, a coloro che passeggiano in centro.
L'accensione avverrà sabato 19 alle 18.30, onde evitare assembramenti stante l'attuale situazione pandemica, non intendiamo organizzare alcun evento collegato.

Vogliamo però contribuire a un messaggio di speranza per tutti e alla Città di Lecco.
Desideriamo quindi proporre di unire le nostre forze a quelle dell'Associazione Amici dei Musei del territorio lecchese e di avviare un'iniziativa di raccolta di fondi con lo scopo di raccogliere risorse per restaurare un'opera d'arte di grande valore storico e culturale, localizzata nel giardino di una delle nostre scuole.
Si tratta di una fontana progettata nel 1971 dagli artisti Giansisto Gasparini (Casteggio, PV 1924 – Lecco 2019) e Dino Paolini (Lonigo, VC 1926 – Milano 2013) dedicata alla Resistenza, collocata nel giardino della scuola primaria Santo Stefano.
Una legge del '60 prevede, infatti, che ogni nuovo edificio pubblico costruito sia abbellito da un’opera d'arte scelta con regolare concorso. Così, grazie all'iniziativa dell’allora Sindaco in carica Guido Puccio, venne affidata la realizzazione del bronzo a Dino Paolini, autore del bronzetto vincitore del concorso.

Ci piace l'idea di un progetto che coinvolge una scuola, perché dalle Scuole dovrà ripartire questo Paese se vogliamo dare uno sguardo al futuro.
Per dare avvio all'iniziativa, domenica 20 sarà possibile prenotare primi piatti da asporto al Ristorante Il Giardino (per prenotare gnocchi di zucca al costo di euro 13 a porzione, telefonare allo 0341.422028). Parte del ricavato dell'iniziativa andrà ad aggiungersi al fondo stanziato per il restauro che sarà curato dal Maestro Luzzana.
Si tratta di piccoli gesti, ma pensiamo in questo modo di dare un messaggio di presenza e vicinanza, di volontà di prendersi cura di una città ferita che saprà tornare bella se ognuno di noi non si chiuderà in se stesso, ma cercherà un nuovo inizio nello sguardo dei propri concittadini.

Giovedì, 17 Dicembre 2020 07:01

Nuovi fondi per la manutenzione dei sentieri

Investimento di 80.000 € per il fondo “Lecco ama la montagna”

2010 giovanni cattaneoAvere cura dell’area montana e valorizzare il territorio: con questo fine la Giunta comunale ha voluto stanziare un finanziamento ulteriore per la manutenzione dei sentieri attraverso il protocollo d’intesa “Lecco per la Montagna”.

“Parliamo di 80.000 € per la manutenzione dei nostri sentieri per i prossimi due anni – è il commento dell’assessore all’Attrattività territoriale, con delega alla Montagna, Giovanni Cattaneo –. Vogliamo continuare a prenderci cura della montagna e a investire in un’ottica di maggiore attrattività sportiva e turistica e di una migliore accoglienza per le famiglie”.

Il finanziamento s’inserisce nel fondo “Lecco ama la montagna” istituito dal Comune di Lecco con la sezione lecchese del CAI e la Fondazione Comunitaria del Lecchese. Questo fondo ha già promosso due iniziative per le montagne del territorio cittadino: la mappatura dei sentieri, già portata a compimento, e la posa di nuova segnaletica.

“Il materiale per la nuova segnaletica è stato portato in quota: 950 frecce che, complessivamente, saranno installate sulle nostre montagne. Questa iniziativa - conclude l’assessore Giovanni Cattaneo - prevede anche un lato di nuova occupazione e di formazione specifica per gli operatori delle cooperative sociali coinvolte”.

Da gennaio partono le attività di Kids Go Green e l'applicazione Smart Piedibus
2012 progetto climbIn questo momento segnato da profonde incertezze, il Comune di Lecco, con il contributo di Silea Spa, si proietta sul futuro investendo sulla mobilità attiva dei bambini e aderisce al progetto CLIMB - Children's Independent Mobility, una soluzione sviluppata dalla Fondazione Bruno Kessler di Trento e avviato nella città di Lecco dalla Cooperativa Eco86, che gestisce il progetto Piedibus, un progetto di promozione dell'educazione alla mobilità attiva dei bambini, fondamentale per lo sviluppo fisico, sociale, cognitivo ed emozionale, contribuendo a definire il rapporto del bambino con la città.

Due sono le attività previste dal progetto: KGG, ovvero Kids Go Green e la app Smart Piedibus. KGG è costituto da un gioco educativo che coinvolge la scuola, i bambini e le famiglie, in un’avventura alla scoperta del mondo: nel gioco didattico i bambini si muovono su un percorso virtuale fatto di tappe: le distanze in km sostenibili fatti da ciascun bambino contribuiscono all’avanzamento collettivo lungo il percorso mostrato su una mappa interattiva che gli insegnanti hanno la possibilità di personalizzare in base ai contenuti didattici multimediali che permettono di conoscere quel luogo da un punto di vista storico, geografico e culturale. Smart Pedibus e un applicativo che consente di raccogliere in automatico i dati dei bambini che utilizzano il Piedibus quotidianamente e si integra con la piattaforma KGG.

Le Scuole primarie lecchesi hanno accolto con entusiamo la proposta richiedendo 10 percorsi di KGG che coinvolgeranno 2 Istituti comprensivi con 4 scuole con la partecipazione di 25 classi e 445 bambini. I percorsi sono in progettazione e partiranno in prossimo mese di gennaio 2021.

Inoltre, anche il Piedibus si modernizza e diventa SMART, a partire dal prossimo gennaio infatti verrà distribuito gratuitamente ai bambini partecipanti un piccolo dispositivo bluetooth da tenere in cartella che, una volta collegato a un’app utilizzata dai volontari, servirà per la gestione delle presenze, gestione turni dei volontari e monitoraggio km percorsi. La prima Linea che partirà in via sperimentale il prossimo 14 dicembre sarà la Linea Pescatori della Scuola de Amicis, a seguire tutte le altre progressivamente da gennaio 2021.

Per avere maggiori informazioni sul funzionamento del progetto Climb è possibile consultare i siti https://kidsgogreen.eu/ e https://pedibussmart.fbk.eu/, mentre per informazioni generali sul progetto Climb nella città di Lecco è possibile contattare la segreteria del progetto Piedibus allo 0341 365798 o all'inidirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Domenica, 06 Dicembre 2020 07:39

IL DIARIO DI NATALE A LECCO

Un calendario eventi speciale, nel pieno rispetto delle normative anti-covid, quello
presentato nel corso della conferenza stampa online del Comune di Lecco di questa
mattina, così come speciale è il periodo storico che il Paese sta attraversando, un periodo
che impone scelte obbligate, anche in momento di attesa e di ulteriore attenzione ai
bisogni di tutti, come quello natalizio.

Un pacchetto di proposte rivolte alle varie fasce d’età e un’attenzione particolare a tutti i
rioni della città. Dentro il DIARIO DI NATALE l’amministrazione comunale intende
esprimere la propria vicinanza a ciascun cittadino, nella consapevolezza della straordinarietà di questo 2020.

La responsabilità di evitare quanto più possibile gli assembramenti impone una
programmazione oculata delle proposte da offrire alla cittadinanza, per un Natale più
intimo, ma non meno condiviso.
E sa de un lato l’arte lancerà il suo consueto messaggio di bellezza e speranza con le
mostre e le collezioni ospitate presso i poli museali cittadini, e soprattutto attraverso la
seconda attesa edizione di “Un capolavoro per Lecco”, che verrà inaugurata, seppur
virtualmente, proprio domani sabato 5 dicembre, dall’altro una delle grandi novità pensate
per queste festività porterà in centro città e in alcuni rioni un video-racconto dedicato a
tutte le associazioni e alle persone che hanno compartecipato a contrastare la solitudine e
la paura dei mesi più difficili di questo anno.

Proponiamo alla città Il Viaggio della Gratitudine – ha raccontato il sindaco Mauro
Gattinoni – come gesto per restituire a ciascun cittadino la bellezza e la generosità di
tantissime persone che hanno dedicato tempo ed energie agli altri: mettiamo in piazza
l’eccellenza lecchese per far emergere il volto energico e risoluto della nostra comunità”.
IL VIAGGIO DELLA GRATITUDINE (vedi scheda) avrà un punto di visione stabile in
piazza Garibaldi e un innovativo sistema mobile di proiezione che verrà posizionato in
modo temporaneo nei vari rioni: “ Vogliamo dare un segnale di vicinanza alle famiglie e
anche alle attività commerciali – ha sottolineato l’assessore all’attrattività territoriale
Giovanni Cattaneo – portando queste immagini in tutti i rioni della città. Un segno di
attenzione per tutte quelle persone che non possono muoversi troppo da casa per le
restrizioni del DPCM e che invece potranno scoprire i protagonisti di questo racconto nella
piazzetta sotto casa”.

Per lo stesso motivo il Diario di Natale si popola anche di un’altra iniziativa dedicata ai
rioni: IL MANTO DI STELLE consentirà, a partire dal 10 dicembre, l’illuminazione di 14
luoghi significativi della città (vedi elenco), dando luce e colori sia ad alcuni edifici
storici e culturali sia ad alcune scuole, in segno di riconoscenza per il grande lavoro svolto
da dirigenti, insegnanti e famiglie in questi mesi di didattica a distanza. L’iniziativa è
possibile grazie alla collaborazione con LTM, Lecchese Turismo Manifestazioni.
Tra le proposte natalizie 2020 ha preso il via con il mese di dicembre l’inedito
CALENDARIO DI NATALE” del Comune di Lecco, con la quale l'Amministrazione
comunale intende far sentire la propria vicinanza in particolar modo alle famiglie e ai
bambini, in un Natale che si preannuncia diverso, ma non meno speciale. Racconti
quotidiani fatti di nuove storie, ideate, scritte e donate al Comune di Lecco per questa
iniziativa da autori del nostro territorio e non solo.
Non sono mancate, come ogni anno, l’installazione natalizia dell’albero in piazza Garibaldi
e le offerte bibliografiche in occasione del Natale a cura della Biblioteca civica così come
numerose saranno le conferenze e gli approfondimenti social sul nostro patrimonio
culturale.Ai più piccoli è dedicata infine una nuova iniziativa, che si propone di coinvolgere,
incuriosire ed entusiasmare come solo... i maghi sanno fare: LA SCATOLA DELLA FELICITÀ.
Si tratta di un evento online programmato sul canale YouTube del Comune per il 23
dicembre e il 3 gennaio 2021: due momenti di performance durante il periodo delle feste
natalizie, con i quali l’amministrazione comunale si propone di raggiungere le case, le
cucine e i salotti dei lecchesi mescolando la novità della magia a distanza con il rispetto
delle normative indicate dai DPCM.

VIAGGIO DELLA GRATITUDINE / Associazioni coinvolte:

Comitato Chiuso
Centro ascolto Sicomoro - Belledo
Circolo Arci Promessi sposi
Associazione San Vincenzo
Gruppo Caritas Parrocchia di Acquate
Parrocchia Castello
Parrocchia San Nicolò
Croce Rossa
Centro Coordinamento Radio Soccorso - c.c.r.s
La Carovana del Sorriso onlus
Auser lecco
Comune di Lecco - Protezione civile, Servizi cimiteriali, Servizi sociali
Fondazione Comunitaria del Lecchese
Ostello della Carità
IL MANTO DI STELLE / Luoghi interessati dalle proiezioni:

Scuola Stoppani
Scuola Ticozzi
Scuola Diaz - San Giovanni
Rancio alta - Chiesa parrocchiale
Laorca - Cimitero
Bonacina - parcheggio vicino alla Chiesa
Palazzo Belgiojoso
Scuola primaria Santo Stefano
Scuola Cesare Battisti - Acquate
Piazza Era
Piazza V Alpini
Lavatoio di Belledo
Scuola Ponchielli - Maggianico
Museo Beato Serafino

Domenica, 06 Dicembre 2020 07:25

Il Comune di Lecco sbarca su "IO"

Da subito disponibili funzioni TARI e IMU
Il Comune di Lecco ha aderito all’applicazione IO, un software sviluppato per dispositivi mobili, che mira ad agevolare la relazione tra i cittadini e la pubblica amministrazione attraverso una piattaforma di componenti riutilizzabili in grado di rendere i servizi digitali più efficaci. L’obiettivo dell’app è quello di diventare un punto di accesso unico per interagire, a partire dal proprio smartphone, in modo semplice e sicuro con i servizi pubblici locali e nazionali.

I primi due servizi resi disponibili su IO per il Comune di Lecco sono collegati con i tributi locali della TARI e dell’IMU. Attraverso l’app i contribuenti di Lecco potranno ricevere notifiche, che consentiranno loro di mantenersi aggiornati sulle scadenze delle rate.

"In questa fase - spiega l'assessore al bilancio del Comune di Lecco Roberto Pietrobelli -, in collaborazione con l'assessorato alla comunicazione guidato da Alessandra Durante, abbiamo impostato una percorso di lavoro che mira alla semplificazione dei linguaggi e delle modalità attraverso le quali i cittadini di Lecco entrano in contatto con gli uffici comunali e l'adozione di questa app va in questo senso. Si tratta di un primo piccolo step nella direzione di un potenziamento delle modalità di interlocuzione più intuitive che le nuove tecnologie oggi ci offrono. Per ora sull'app saranno disponibili alcune funzioni collegate con questi tributi comunali, ma l'intenzione è di ampliare i servizi disponbili".

L’applicazione IO è scaricabile gratuitamente a partire da App Store e Google Play.

In relazione al ricorso presentato contro il Comune di Lecco per l'annullamento delle operazioni e degli atti del procedimento elettorale per l'elezione del Sindaco e del Consiglio comunale di Lecco, tenutosi i giorni 23/24 settembre e 6 ottobre 2020 si comunica che, con sentenza n. 1910 emessa in data odierna, il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia (Sezione Terza) si è pronunciato sul ricorso respingendolo integralmente poiché ritenuto in parte infondato e in parte inammissibile.

Il ricorso era stato presentato da Fabrizio Arrigoni (lista “Lecco Ideale Peppino Ciresa Sindaco”), Fulvio Lucidi (lista “Lega Salvini Lombardia”), Giuseppe Mambretti (lista “Lecco Merita di Più”) e Massimo Sesana (lista “Fratelli d’Italia”) per l'annullamento delle operazioni e degli atti del procedimento elettorale per l'elezione del Sindaco e del Consiglio comunale di Lecco, dei verbali dell'Ufficio centrale elettorale del 6 ottobre 2020 e del 23/24 settembre 2020, dei verbali delle operazioni elettorali della sezione 35 del primo e del secondo turno, di tutti i verbali delle operazioni elettorali dell'Ufficio centrale elettorale del primo e secondo turno, della delibere di convalida degli eletti e di tutti gli atti presupposti, connessi e conseguenziali del responsabile dell'ufficio elettorale comunale al fine di ottenere la ripetizione delle operazioni di voto.

Tale sentenza dà ragione del corretto operato degli uffici comunali in ordine all’intera procedura elettorale, resa quest’anno ancor più complessa per l’emergenza covid-19. In particolare, con riferimento allo spostamento della sezione 35 “Airoldi e Muzzi”, il Giudice amministrativo non solo ha rilevato la corretta gestione formale del seggio e del seggio speciale 35/s, ma ha valutato nel merito la richiesta presentata dal Presidente della R.S.A. “giustificata e ragionevole” visto il contesto generale di pandemia.

Pagina 1 di 3